FAQ

In questa pagina cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti che ci vengono rivolte riguardo al nostro lavoro:

- Come funziona MafiaLeaks?

MafiaLeaks si prefigge di stimolare la segnalazione delle attività mafiose dall’interno delle stesse spronando la nascita di whistleblowers all’interno dei clan mafiosi. Raccogliamo inoltre, sempre in maniera anonima,  infromazioni provenienti da vittime di organizzazini mafiose e da cittadini che “sanno qualosa”.

Dividiamo le fonti in tre macro-grupppi:

- whistleblowers (interni alle organizzazioni)

- vittime (esterne alle organizazioni mafiose ma che vogliono segnalare)

- “so qualcosa”  (persone venute a conoscenza di illecito, persone che sanno qualcosa “forse” ma che spesso non hanno prove)

La piattaforma MafiaLeaks salva una segnalazione per un tempo massimo di 20 giorni. Abbiamo deciso di mantenere questo periodo di tempo così limitato per eliminare le perdite di tempo troppo consuete del nostro paese. In più non vogliamo che le segnalazioni rimangano in giacenza sul nostro server. Questo potrebbe essere pericoloso per il mittente della segnalazione.

- Che cosa ne fate delle segnalazioni che vi verranno inviate?

Noi le vostre segnalazioni non le guardiamo nemmeno. Quando una persona si reca sulla piattaforma MafiaLeaks per inviare una segnalazione per prima cosa sceglie a chi farla pervenire. Una volta inviata la segnalazione, la piattaforma genera automaticamente una e-mail che viene inviata ad ognuna delle persone fidate scelte da chi invia la segnalazione.

La piattaforma è autonoma ed è staccata dal sito che state visitando ora. Essendo raggiungibile solo attraverso Tor nemmeno noi possiamo vedere chi sta navigando per effettuare una segnalazione. Questo obbliga il segnalatore o mittente ad effettuare una connessione non tracciabile per inviare una segnalazione mettendosi automaticamente in una posizione di sicurezza.
Nell’e-mail inviata alle persone fidate è contenuto un link, le persone fidate che possiedono questo codice potranno recarsi sulla piattaforma e scaricare le informazioni inviate dal mittente o segnalatore.
Nemmeno noi siamo in possesso di questo codice: soltanto il segnalatore e la “persona fidata”.
A questo punto la “persona fidata” può recarsi sulla piattaforma e grazie al codice entrare, visualizzare cos’ha scritto il segnalatore e fare un download dei dati che sono stati inviati.
Questi dati rimangono sul server per 20 giorni e allo scadere di tale data vengono automaticamente distrutti per sempre. Questo significa che allo scadere dei 20 giorni non ci sarà più modo di recuperare tali dati.
Anche il segnalatore, dal suo canto, possiede lo stesso codice che possiede la “persona fidata” e può, durante quei 20 giorni, tornare sulla stessa segnalazione e aggiungere altro materiale.
Inoltre, sulla segnalazione aperta nella piattaforma, segnalatore e “persona fidata” hanno modo di entrare e lasciarsi messaggi: si crea così un vero e proprio dialogo tra segnalatore e “persona fidata”.
Abbiamo pensato che 20 giorni fossero un tempo giusto: sono più di due settimane e meno di un mese, tanto perchè il segnalatore non cominci a dare nell’occhio andando a visitare continuamente un PC.
Dal momento che anche le persone fidate, per accedere, devono usare Tor, anch’esse rimangono nell’anonimato.

- Chi sono le persone fidate e in base a che criteri le scegliete?

A ricevere le informazioni scremate saranno principalmente:

- Forze dell’ordine: personale interno alle forze dell’ordine.

- Informazione: quotidiani du scala nazionale e locale, ma anche reti televisive e bloggers.

- Associazioni antimafia: associazioni antimafia presenti su tutto il territorio.

- Come possiamo fidarci di MafiaLeaks?

Non vi chiediamo di  fidarvi di MafiaLeaks, anzi, vi preghiamo di non fidarvi di MafiaLeaks! Inviate le vostre infromazioni in maniera anonima, non fate il vostro nome, non lasciate niente all’interno dei dati che possa essere riconducibile alla vostra persona.

Se seguirete questa semplice regola a tutto il resto dell’anonimato penserà Tor e né il personale interno a MafiaLeaks, né le persone fidate, né chiunque altro potrà risalire alla fonte della segnalazione.